Web - Blog - D&M srl

Vai ai contenuti

Menu principale:

Guariti da google?

D&M srl
Pubblicato da in Web ·
Tags: googleweb
Cercare una causa di un sintomo sospetto con cui ci svegliamo o una spiegazioni di temine medico sconosciuto avvalendosi di internet è sicuramente un’abitudine ormai consolidata, anche se non sempre efficace.
E di questo si è reso recentemente conto niente meno che il colosso Google.
Se l’abitudine è infatti diffusissima non altrettanto lo è l’efficacia e spesso - da un semplice mal di testa magari dato da una folle serata- ci si diagnostica un male inguaribile.
Proprio così, pare appunto che l’effetto della ricerca sul web sia decisamente tendente al pessimismo e, proprio per questo, Google ha addirittura intrapreso una strada verso la “competenza diagnostica”, ponendosi l'obiettivo di riportare informazioni più precise su vari sintomi medici e sulle possibili interpretazioni , soluzioni o consigli.

L'utente non dovrà cercare il nome scientifico della malattia, ma potrà semplicemente scrivere nel campo di ricerche un sintomo specifico, come ad esempio "mi fa male la pancia".

Google fornirà così una serie di schede con le potenziali cause del malessere, su come ricevere maggiori informazioni online e a quale tipologia di medico affidarsi per le cure.
 
Per sviluppare la nuova funzionalità Google ha raggruppato un elenco di sintomi presenti nei risultati di ricerca più popolari, come ad esempio "mal di testa su un solo lato", "mal di schiena" o "livido intorno all'occhio", per poi associarli alle informazioni mediche che già possiede all'interno del suo database Knowledge Graph e – giustamente - vista la delicatezza dell'argomento trattato  - la società ha collaborato con medici ed esperti del settore.

La funzionalità sarà distribuita nelle prossime settimane in lingua inglese negli Stati Uniti per gli utenti iOS e Android, sia smartphone che tablet, sia via app che sito desktop. Google ha pianificato anche il rilascio globale delle ricerche mediche in modo che sia successivamente disponibile anche in altri paesi del mondo e per utenti che parlano altre lingue.
 
Pare che gli esponenti del mondo della medicina siano entusiasti visto che - spesso -utenti spaventati abbiano a loro volta messo in difficoltà o allarmato inutilmente i loro specialisti di fiducia.
Si spera quindi che questa nuova iniziativa riuscirà a tranquillizzare prima di allarmare e - soprattutto - fare le dovute verifiche con medici competenti solo quando realmente necessario.



Dimenticheremo (per fortuna) login e password?

D&M srl
Pubblicato da in Web ·
 
Ognuno di noi ha sicuramente un archivio password salvato da qualche parte (la mente per i fortunati con una buona memoria).
Le password sono al momento il sistema più utilizzato per l’accesso ai nostri dati, ma hanno anche qualche scomodo inconveniente:

  • Doverle ricordare/salvare
  • overle spesso digitare ad ogni ingresso (alcuni siti particolari non permettono la loro memorizzazione)
  • Provvedere a cambiarle periodicamente
  • Inventare password complicate per motivi di sicurezza e/o perché richiesto obbligatoriamente dai siti stessi
  • Differenziarle fra i vari siti per evitare che – disgraziatamente carpita una – l’abile hacker abbia accesso a tutte le nostre login
 
E per ora nulla si può fare a riguardo, ma la tecnologia sta lavorando per noi e - forse più presto del previsto - tutto potrebbe cambiare.
 
Sono attualmente già in uso letture di diversi dati biometrici difficili da copiare: la scansione dell'iride, il riconoscimento vocale, la scansione delle impronte digitali, il riconoscimento facciale (già presente su alcuni smartphone Android) e persino alcuni prototipi di soluzioni basate su profili comportamentali (ad esempio come reggiamo il telefono nella mano! )
 
Forse un giorno per collegarci ad un sito ci basterà pronunciare il nostro nome e cognome o fargli l’occhiolino?? ;-)

 



Nuovo Obbligo segnalazione Cookies Siti Web

D&M srl
Pubblicato da in Web ·
Tags: webSitiPrivacy
Scade il 2 giugno 2015  il termine per dare attuazione alle prescrizioni del Garante della privacy in materia di cookie. Le nuove regole impongono al gestore del sito web che utilizza cookie di:   
  1. informare gli utenti del fatto che le pagine del sito impiegano tale sistema per la registrazione dei dati di navigazione
  2.    garantire all’utente la possibilità di scegliere consapevolmente e in modo esplicito se accettare i cookie o rifiutarli, impedendone il trattamento
  3.    effettuare notifica al Garante in caso di utilizzo di cookie di profilazione
   La normativa si applica a tutti i siti gestiti da soggetti stabiliti in Italia e dovranno essere adeguate anche le versioni mobile. Per maggiori informazioni: www.garanteprivacy.it/cookie



D&M srl
Via Castelleone 29/e
26100 Cremona (CR) - Italy
PI / CF 00782480198
Torna ai contenuti | Torna al menu