Blog - D&M srl

Vai ai contenuti

Menu principale:

Lotteria degli scontrini e cashback di Natale

D&M srl
Pubblicato da in Gestionale/Fiscali ·
La lotteria degli scontrini partirà il prossimo primo gennaio 2021.

Vogliamo tranquillizzare i nostri clienti tutti i Registratori Telematici da noi installati sono già adeguati allla normativa.
E' solo consigliato per tutti di dotarsi di un lettore ottico adeguato per la lettura del codice del cittadino (anche da SmartPhone)

Ma che cos'è questa lotteria e come funziona ?
Potranno prendervi parte tutti i cittadini maggiorenni e residenti in Italia effettuando un acquisto di importo pari o superiore a 1 euro ed esibendo il loro codice lotteria.
Ogni acquisto genera un numero di biglietti “virtuali” che consentono la partecipazione alla lotteria: ogni euro speso dà diritto a 1 biglietto virtuale, fino a un massimo di 1.000 biglietti per un acquisto pari o superiore a 1.000 euro.

Sul sito ufficiale della riffa statale è già possibile inoltrare la richiesta per ottenere il proprio codice univoco.
Una volta generato, il codice lotteria può essere utilizzato per tutti gli acquisti e partecipare a tutte le estrazioni. È sufficiente stamparlo su carta o salvarlo/fotografarlo su un dispositivo mobile (come smartphone, tablet, cellulare) e mostrarlo al negoziante prima che lui emetta lo scontrino.

Cashback di Natale

Discorso diverso il cashback di Natale, ovvero un bonus temporaneo che andrà ad aggiungersi al cashback tout court  (10% su di un massimo di 3.000 euro spesi) e al super cashback destinato ai 100 mila cittadini che, usando maggiormente la carta, cioè che faranno più transazioni a prescindere dalla cifra spesa, avranno un rimborso di 1.500 euro l’anno.
Il cashback di Natale sarà limitato al solo mese di dicembre, sebbene non si conosca ancora il giorno di partenza dell’iniziativa (saltato l’1 dicembre, si vocifera partirà l’8).
Consiste nel rimborso del 10% delle spese sostenute con carta di credito (solo in negozi fisici) fino a un massimo di 150 euro. È stata inserita anche la clausola anti-ricchi che caratterizzerà le altre misure: per evitare rimborsi a chi spende magari 150 euro a ogni strusciata della carta di credito, occorrono almeno dieci operazioni.
Per attivarlo è richiesta un app apposita che però necessita la SPID (identità digitale) o la CIE, carta d’identità elettronica come prerequisito.
In questo caso però il negoziante non è impattato con alcun adempimento o adeguamento, ma solo il cittadino che dovrà appunto provvedere all'apposita registrazione.




GDPR è pronta la tua azienda?

D&M srl
Pubblicato da in Gestionale/Fiscali ·
Tags: GDPR
COSA CAMBIA A PARTIRE DAL 25 maggio 2018?

Il Regolamento Europeo 2016/679 sulla protezione dei dati GDPR, General Data Protection Regulation, introduce nel nostro ordinamento nuovi principi e obblighi più restrittivi.

Entro il 25 maggio 2018 i soggetti interessati dovranno adeguare i propri processi al nuovo Regolamento.




LA PERSONA FISICA AL CENTRO DEL SISTEMA PRIVACY
 
Tutto ruota attorno al trattamento dei dati di persone fisiche; che siano clienti, fornitori, dipendenti tutti i  dati posseduti dalle aziende vanno tutelati  dalle imprese stesse che dovranno dimostrare di adempiere alla norma e di aver  strutturato dei processi che garantiscano il  diritto insindacabile delle persone alla Privacy.
 

Cosa significa un trattamento di dati?
 
·  utilizzare dati relativi ai vostri dipendenti;
 
·  gestire le informazioni sui vostri fornitori anche questo è un altro trattamento dei dati;
 
·  inviare delle Newsletter ai vostri clienti: state facendo un trattamento;
 
·  ricevere un curriculum vitae, state gestendo un trattamento;
 
·  fare una campagna Marketing verso i prospect: state trattando dei dati.
Tutti questi casi rientrano nella disciplina GDPR che tutela la persona fisica.
 
Le imprese che posseggono tutte queste informazioni devono dimostrare che le informazioni sono state registrate correttamente, garantendone la sicurezza e legalità nell’utilizzo. Tutte le attività di consultazione, archiviazione e cancellazione dei dati devono essere effettuate sempre conformemente al GDPR.
 
In generale si introducono regole più chiare su informativa e consenso, stabiliti limiti, regole e sanzioni per utilizzo , trasferimento di informazioni , violazione dei dati .
 
La disciplina viene applicata per tutte le aziende europee ma sono estese a tutte quelle che offrono servizi e prodotti all’interno dell’UE.
 
 
Cosa farà per voi la D&M
 
La decisione di affrontare questo argomento nasce dalle tante richieste che ci avete fatto rispetto alla possibilità che fossimo noi a seguirvi per questo adempimento.
 
La vostra domanda non ci ha stupito perché in effetti ci sono numerose “relazioni” fra sicurezza del dato ed informatica ed è facile pensare che (un po’ come è stato per la precedente normativa) tutto si riduca a proteggere fisicamente il dato, fare copie di backup, mettere password sui nostri pc o avere degli antivirus adeguati.
 
Ma , come avete probabilmente intuito dalla sintesi indicata all’inizio,  il GDPR europeo non si riduce solo a questo ed è il motivo per il quale la nostra struttura potrà sicuramente aiutarvi per risolvere alcune carenze di sicurezza e protezione del dato , ma non può essere l’unico referente in merito.
 
Abbiamo quindi scelto di unire la nostra competenza in ambito sistemistico a quella di uno staff di avvocati e consulenti esterni al fine di proporre una consulenza completa sotto tutti i punti di vista.
 
L’approccio che proponiamo si basa su un test iniziale che verrà valutato da uno staff di esperti al fine di produrre un report completo dei rischi aziendali nelle varie aree.
 
In base al risultato saranno poi concordate le misure da attuare e vi verranno inoltre fornite una serie di documenti standard e “personalizzabili” che andranno a far parte della documentazione GDPR ( come esempio : le Informative ai soggetti coinvolti , I modelli di nomina, I regolamenti aziendali, etc.)  
 
E’ possibile che per le aziende a basso rischio dopo l’autovalutazione e l’attuazione delle misure correttive basilari suggerite possano essere già sufficientemente adeguate alla norma.
 
Così come plausibile  che - per aziende di grandi dimensioni in cui emergano alti livelli di rischio - le azioni correttive e la preparazione della documentazione “di minima” in autonomia, potrebbero non risultare sufficienti. Per queste realtà sicuramente sarà necessario prevedere una consulenza specifica con il team di avvocati e consulenti che ci affiancano nel progetto e con i quali sarà nostra cura mettervi in contatto.
 
Stiamo inoltre concordando una copertura assicurativa atta a proteggere da eventuali controversie in merito.
 
 

Quanto costa?
 
E’ la domanda che sicuramente molti di voi si sono già fatti arrivati a questo punto.
 
Di sicuro è nostra intenzione fare a breve una valutazione “a forfait” del primo step che vi metteremo a disposizione composto dal Test di autovalutazione +Kit di Cyber Security.  
 
Come è facile comprendere però non siamo in grado al momento di darvi dei costi certi sulla successiva consulenza/infrastruttura di cui avrete bisogno, sia dal punto di vista prettamente informatico, sia legale che di eventule formazione.
 
Questo comunicazione ha anche lo scopo di valutare il vostro interesse con maggior concretezza, in modo da poter preparare la struttura di esperti per seguirvi adeguatamente e stabilire un accordo economico con il team di consulenti al quale ci appoggiamo.

Rimaniamo a disposizione e vi invitiamo a comunicarci il vostro interesse in merito attraverso una mail di richiesta all’indirizzo gdpr@demweb.it

Cordiali saluti
D&M srl

A questo link potete trovare gli ultimi aggiornamenti del Garante Privacy : http://www.garanteprivacy.it/regolamentoue  



6 Aprile 2018 - Comunicazione dati fatture 2 sem.2017

D&M srl
Pubblicato da in Gestionale/Fiscali ·
Tags: fiscalimexalspesometro
Cambiano alcune regole per le quali ti consigliamo di rivolgerti comunque al tuo commercialista.

Una di queste ad esempio rigurda le fatture di importo inferiore a 300 euro registrate cumulativamente per le quali è possibile comunicare i dati relativi al documento riepilogativo anziché quelli dei singoli documenti.

Ricorda che dovrai essere aggiornato alla versione ultima.



In allegato la guida sintetica per i primi controlli (da eseguire possibilmente con la nuova versione 2018C)



Febbraio 2018 ... tutte le scadenze

D&M srl
Pubblicato da in Gestionale/Fiscali ·
Tags: mexal
E' fondamentale che tutti gli utenti ci chiamino per tempo se hanno bisogno di assistenza.

Vi ricordiamo che per l'invio del IV trimestre 2017 è necessaria "almeno" la versione 2017K2.

Vi invitiamo inoltre a consultare inoltre le scadenze complete al link ufficiale dell'Agenzia Entrate (clicca qui)





Scadenze in arrivo

D&M srl
Pubblicato da in Gestionale/Fiscali ·
Tags: mexalScadenze
In arrivo le prossime scadenze tra cui :

Certificazione Unica 2018 , Liq.Iva IV, Comunicazione dati fatture, Modello IVA 11 ...

Quest'anno a cambiare è anche il discorso delle fatture registrate  in "ritardo" che rivede le regole del passato con l' Articolo 2 del DL 50/2017 (vedi circolare 1 del 17/01/18 AE )


Informati con il tuo commercialista e chiamaci per aggiornare la versione che ti consentirà di gestire gli adempimenti che devi assolvere.
La versione 2018A1 è già a disposizione e risolve buona parte degli adempimenti.





Chiusura festività e comunicazioni clienti Mexal

D&M srl
Pubblicato da in Gestionale/Fiscali ·
Tags: mexalchiusure

Gentili clienti augurandovi le più liete feste , vi ricordiamo che , come sempre , se avete necessità di aprire il nuovo anno con il nostro supporto è auspicabile contattarci entro il 31/12/2017.

Nel periodo di chiusura non potrà essere infatti garantita l'assistenza immediata.

Per qualsiasi urgenza potete comunque lasciare un messaggio sulla nostra segreteria telefonica al numero 0372 461946.





INVIO LIQUIDAZIONE PERIODICA III TRIMESTRE

D&M srl
Pubblicato da in Gestionale/Fiscali ·
Tags: liquidazioneMexal
INVIO LIQUIDAZIONE PERIODICA III TRIMESTRE

Ricordiamo a tutti gli utenti , soprattuto se non indipendenti nella creazione del file , che il 30 Novembre scade il termine per invio della liquidazione periodica del III trimestre 2017.





MANUTENZIONE STRAORDINARIA AMBIENTE PROGRAMMAZIONE

D&M srl
Pubblicato da in Gestionale/Fiscali ·
Tags: programmazione
MANUTENZIONE STRAORDINARIA AMBIENTE PROGRAMMAZIONE

Gentili clienti ,
una delle prossime novità tecniche di Mexal è il cambio di ambiente di sviluppo delle personalizzazioni da voi utilizzate che verrà “convertito” automaticamente dalla Passepartout il 1 OTTOBRE.

Non tutti di voi usufruiscono di funzioni personalizzate o usufruiscono di poche cose e quindi per alcuni non sarà necessario fare nulla (o molto poco), ma ci preoccupiamo comunque , anche in vista di messaggi di avvertimento della casa madre che potrebbero essere evidenziati, di avvisarvi di questa novità.

La conversione non impatta sul vostro utilizzo delle personalizzazioni (se non in una maggiore velocità di esecuzione! ) ma sul nostro modo di svilupparle ed è stata pensata per consentirci nel tempo di avere funzionalità sempre più avanzate e prestanti che potrebbero essere utili ai clienti.
Questo passaggio significa , in termini pratici che :

  • Entro il 30 settembre si renda      necessario un “controllo” dei vostri ambienti per adeguarli alla      conversione automatica
  • Dopo il 1 Ottobre che - alla prima occasione in cui si renda necessaria una modifica di programmi da voi utilizzati – dovremo provvedere alla conversione dei programmi.

Nel limite del possibile , soprattutto la prima fase di controllo ,  cercheremo di farla magari in orari serali (soprattutto per chi utilizza dei Server) e/o di pausa delle vostre attività visto che comporta che tutti i terminali siano scollegati (ad oggi alcune delle vostre installazioni sono già state controllate)

Considerate invece che , dal 1 Ottobre , come già specificato , la prima  modifica alle personalizzazioni che verrà richiesta potrebbe comportare più tempo del dovuto, perché prevede appunto “in primis” una conversione integrale dei programmi personalizzati.

Era nostra premura avvisarvi di questa nuova opportunità e ancora una volta delle evoluzioni che il nostro gestionale ci mette a disposizione.  

Cordiali saluti
D&M srl
 
   



Spesometro 2017 e liquidazione periodica secondo trimestre al 18 Settembre: meglio prepararsi.

D&M srl
Pubblicato da in Gestionale/Fiscali ·
Tags: fiscaliMexal
 
Ad oggi - entro il 18 Settembre - sono in scadenza Spesometro 2017 e liquidazione periodica secondo trimestre..... ma.....

Queste le scadenze in previsione, ma come spesso accade, le associazioni dei commercialisti e di categoria si lamentano: troppi adempimenti in contemporanea, e - in particolare per quanto riguarda l’invio delle fatture emesse e ricevute (per capirci il vecchio spesometro)- l’ AE  è in ritardo sul rilascio del software di invio e controllo.

 
Tutto lascia pensare quindi ad una probabile revisione dei prossimi impegni fiscali anche se non sembrerebbe che di questi slittamenti possa far parte l’invio della liquidazione periodica del secondo trimestre.

Premesso che come sempre vi invitiamo a sentire il vostro commercialista di fiducia, il nostro consiglio è comunque di aggiornare la versione di Mexal e predisporre/programmare per tempo la preparazione dei dati da inviare.


Contattate il vostro tecnico di fiducia per fissare un appuntamento.



NUOVE REGOLE SPLIT PAYMENT DAL 1 LUGLIO

D&M srl
Pubblicato da in Gestionale/Fiscali ·
Tags: splitpayment;Mexal
 
Split payment dal 1° luglio 2017 estensione della regola per molti altri soggetti (tutto pronto nella nuova versione Mexal/Passcom!)

Secondo l'art. 1 della Manovra correttiva (DL 50/2017) ha esteso l’ambito di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti dell’IVA (c.d. split payment).
Dal 1° luglio 2017 anche i professionisti che eseguono prestazioni nei confronti della Pubblica Amministrazione, dovranno emettere fattura con la dicitura "Operazione assoggettata alla scissione dei pagamenti (split payment) con IVA non incassata dal cedente ai sensi dell'art.17-ter del DPR 633/1972" e incasseranno solo l’imponibile, mentre l'Iva sarà versata all'Erario dalla stessa pubblica amministrazione, invece che al fornitore.

L’estensione della manovra correttiva riguarda anche:

  • Tutte le amministrazioni, gli enti ed i soggetti inclusi nel conto consolidato della Pubblica Amministrazione;
  • Le società controllate di diritto o di fatto, direttamente o indirettamente dallo Stato;
  • Le società controllate di diritto direttamente dagli enti pubblici territoriali;
  • Le società quotate inserite nell’indice FTSE MIB della Borsa italiana.
  • Inoltre, vengono ricomprese nell’ambito applicativo dello split payment anche le operazioni effettuate da fornitori che subiscono l’applicazione delle ritenute alla fonte sui compensi percepiti (liberi professionisti, agenti, intermediari). E' stato infatti abolito il comma 2 dell'articolo 17-ter del DPR 633/72 che ne prevedeva l’esclusione

La legge di conversione ha aggiunto il comma 1-quater che prevede la facoltà per i cedenti o prestatori di richiedere ai cessionari o committenti un documento attestante la loro riconducibilità a soggetti per i quali si applicano le disposizioni dello split payment.

Se avete necessità di adempiere ai nuovi obblighi contattateci, Mexal-Passcom hanno già la versione adeguata per i nuovi adempimenti!




D&M srl
Via Castelleone 29/e
26100 Cremona (CR) - Italy
PI / CF 00782480198
Torna ai contenuti | Torna al menu